PROSSEMICA PDF

In alcune forme di comunicazione, come un dialogo, una discussione o un colloquio, emittente e destinatario si scambiano continuamente di ruolo; il destinatario, dopo aver ricevuto il messaggio, diventa emittente inviandone a sua volta un altro che viene recepito dal vecchio emittente, ora destinatario. Vi sono vari canali di comunicazione: canale uditivo, tattile, chimico, e nel caso di animali, anche elettrico. Durante la comunicazione, possono modificarsi alcuni parametri che rendono necessario un riadattamento del codice. In questi casi si parla di transcodificazione, ossia, il passaggio da un tipo di codice ad un altro. Qualsiasi fenomeno resta inspiegabile senza una cornice contestuale che lo comprenda. Quando noi comunichiamo qualcosa proponiamo sia una definizione di noi che una della relazione.

Author:Shaktizragore Sagor
Country:Sierra Leone
Language:English (Spanish)
Genre:Video
Published (Last):13 July 2018
Pages:150
PDF File Size:17.7 Mb
ePub File Size:19.82 Mb
ISBN:151-7-80592-551-8
Downloads:2477
Price:Free* [*Free Regsitration Required]
Uploader:Dolkree



Distanze e valori semantici. Distanze e valori semantici La prossemica vuole essere una semiologia dello spazio in quanto individua in esso un vero e proprio canale di comunicazione e, nei modi differenti del suo essere organizzato, scopre una serie di messaggi interpretabili con un codice antropologico che, stabilendo regole di equivalenza tra significanti e significati, attribuisce alle varie distanze un diverso valore semantico, sul quale influiscono determinate condizioni di ordine etnologico e psicosociologico.

Su tale persuasione del carattere culturale della percezione dello spazio e del modo con cui gli individui conferiscono un senso al mondo, si fonda la prossemica come studio comparato della comunicazione interumana di tipo non verbale, rispetto alla quale i diversi sistemi di comportamento presuppongono solo in parte la medesima fisiologia, trattandosi piuttosto di differenti mondi sensoriali che possono restare tra loro separati, non integrati.

Articolando le proprie riflessioni in un confronto costante con i risultati delle indagini etologiche, E. Hall, nel saggio La dimensione nascosta , ha proceduto a una classificazione delle distanze sulla base del loro diverso valore semantico. La fase di lontananza riguarda una distanza compresa tra i 15 e i 45 cm. La fase di lontananza da 2,10 a 3,60 m riguarda gli incontri e le trattative di carattere molto formale; viene, per es.

Evidentemente, la scoperta di uno spazio vissuto rivela di conseguenza quella di una distanza vissuta. Il corpo e il suo linguaggio, Bologna, Zanichelli , Dentone, Foggia, Bastogi, , pp. Bologna, Il Mulino, Bologna, Zanichelli,

AYAK BILEI ANATOMISI PDF

Perché tieni gli altri a distanza?

.

AVATAMSAKA SUTRA DEUTSCH PDF

La prossemica e il coronavirus

.

Related Articles